ANNA KARENINA
Il mio voto 3

IN BREVE – Qualità: ★★★ – Ritmo: OO – Pubblico: cinefili*, cineamatori*, cinecuriosi*   TWEET Una regia virtuosa e sontuosa per un kolossal della letteratura mondiale ridotto a teatro cinematografico, a discapito delle emozioni. LA TRAMA Grazie a una fedele trasposizione dell’omonimo romanzo di Lev Tolstoj, il film narra le vicende amorose di Anna Karenina (Keira Knightley ), apprezzata ..

Summary 3.0 good
Il mio voto 0
Summary rating from user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
Summary 0.0 bad

ANNA KARENINA

16_Anna Karenina

IN BREVE – Qualità: ★★★ – Ritmo: OO – Pubblico: cinefili*, cineamatori*, cinecuriosi*  


TWEET

Una regia virtuosa e sontuosa per un kolossal della letteratura mondiale ridotto a teatro cinematografico, a discapito delle emozioni.


LA TRAMA

Grazie a una fedele trasposizione dell’omonimo romanzo di Lev Tolstoj, il film narra le vicende amorose di Anna Karenina (Keira Knightley ), apprezzata dama di fine ottocento, moglie di Aleksei Aleksandrovič Karenin, un ufficiale governativo, e madre di suo figlio Serëža. Sfidando le regole della nobiltà russa, fatta di convenzioni e formalismi, Anna tradirà la sua famiglia per concedersi ad Aleksej Vronskij, un brillante e fascinoso giovane, da cui avrà una figlia. Trascinata da un amore e una passione irrefrenabili, Anna rinuncerà alla sua posizione sociale per seguire Vronskij, anche se ben presto, una gelosia esasperata e ingiustificata la porterà però verso un epilogo drammatico.


IL COMMENTO

Un film originale e personalissimo. Costruito attorno ad una storia nota e ad una regia particolarmente virtuosa. Tutto scorre con una perfetta sincronia, come un’orchestra perfettamente guidata dal suo Direttore. La storia è raccontata come fossimo a teatro, ma senza l’angustia e la costrizione di un palco. Le scene cambiano e i personaggi si muovono con un sapiente gioco di quinte teatrali che traccia il ritmo degli eventi, apre nuovi scenari, amplia l’unità di tempo e spazio. Un palco che sembra avere profondità straordinaria, fino ad aprirsi a volte all’esterno in mondi spettacolari. Il punto di forza del film è anche il suo più grande punto di debolezza. Il teatro spinge a forzare l’interpretazione degli attori, che assumono molte volte i toni e gli eccessi della recitazione teatrale, traducendosi inevitabilmente in un senso di finzione per lo spettatore. La collocazione a teatro rende forse la storia più universale, eterna, simbolica. Ma la regia, con le sue brillanti soluzioni estetiche, e la recitazione di registro teatrale, distrae e stempera l’emozione del celebre dramma sentimentale. Che si trasforma così in una piccola storia d’amore e di tradimenti, una delle tante. Il tradimento non è dunque più una dichiarazione di libertà dai costumi oppressivi dell’epoca, ma solo una debolezza personale. E così anche la tragica fine di Anna, risulta essere non tanto un pegno all’amore infinito quanto il vizio di una mente complessata. Un kolossal claustrofobico dunque, che trasforma il romantico in nevrotico e che rischia di rimanere nella memoria più per le sue scelte estetiche che per l’intensità dei sentimenti. E, accompagnati da un filo di noia, si fatica anche ad apprezzare la squadrata e impalpabile Keira, così come lo spento e imbruttito Jude Law.


SCHEDA ESSENZIALE

Titolo originale: Anna Karenina – Genere: drammatico – Durata: 2h 10 – Regia: Joe Wright (Orgoglio e pregiudizio) – Cast: Keira Knightley, Jude Law, Aaron Johnson, Kelly MacDonald, Matthew MacFayen – Produzione: Gran Bretagna (Universal) – Uscita: 21 febbraio 2013

 

Related posts

IL CORAGGIO DELLA VERITA’

IL CORAGGIO DELLA VERITA'

IN BREVE: Qualità: ★★★ - Ritmo: OOO - Pubblico: per molti (cineamatori, cinecuriosi, cinepopcorn) - Affinità: maschile/femminile TWEET Bianchi contro neri. Una storia di razzismo e di difficile convivenza sociale, scatenata dall’ennesimo omicidio nero ad opera di un poliziotto bianco...

GLORIA BELL

GLORIA BELL

IN BREVE : Qualità: ★★★ - Ritmo: OOO - Pubblico: per pochi (cinefili, cineamatori, cinecuriosi) - Affinità: femminile TWEET Julianne Moore trascina questo film remake dell’omonimo film del 2013, firmato dallo stesso regista ma ambientato a Los Angeles. Storia di solitudini femminili e...

LA CASA DI JACK

LA CASA DI JACK

IN BREVE : Qualità: ★★★(★) - Ritmo: OO - Pubblico: per pochi (cinefili, cineamatori) - Affinità: maschile TWEET O lo ami. O lo odi. Difficile rimanere indifferenti. Von Trier torna con i suoi mondi scomodi e disturbanti.   LA TRAMA Siamo da qualche parte, in America, negli...

Leave a comment